domenica 24 marzo 2013

Strudel, the original one! O quasi...

Non è molto primaverile ne sono consapevole…ma con questa pioggia battente sinceramente sembra più autunno o ancora inverno indi questa mattina mi sono cimentata con lo strudel! Non ho avuto tempo di preparare anche una bella salsina alla vaniglia di accompagnamento  purtroppo ma anche così devo dire che è sempre un classico molto apprezzato a casa mia.




Ingredienti per la pasta:
250 gr di farina
100 gr di acqua tiepida
1 uovo di medie dimensioni

Ingredienti per il ripieno:
4 mele Golden
80 gr di uvetta
50 gr di pinoli
1 bicchierino di rhum
100 gr di burro
60 gr di zucchero
50 gr di pangrattato
½ cucchiaino di cannella in polvere
Scorza grattugiata di un limone
Zucchero a velo

Procedimento:
per prima cosa ho preparato la pasta, semplicemente versando tutti gli ingredienti nell’impastatrice, ho ottenuto un panetto morbido e liscio e fatto riposare in frigorifero per circa 30 minuti avvolto nella pellicola.
Intanto ho tagliato le mele a pezzi grossolani, le ho messe in padella senza condimento a fiamma vivace, ho sfumato con il rhum e ho fatto cuocere per 10 minuti a fiamma dolce. Una volta cotte le mele ho unito lo zucchero, i pinoli, l’uvetta, la cannella  e la scorza del limone.
Successivamente ho fatto fondere il burro, poi ho steso la pasta sottilissima (deve essere quasi un velo), con l’aiuto di un pennello ho unto la superficie della sfoglia con metà del burro fuso a disposizione; l’altra metà invece l’ho unita al pangrattato.
Una volta coperta la superficie con lo strato di pangratto al burro, ho distribuito il composto di mele (mi raccomando freddo) e  arrotolato su se stessa la sfoglia fino ad ottenere un salame. Ho chiuso bene le estremità e ho spennellato la superficie con il burro fuso rimasto.
Infine ho infornato a 200° per 25 minuti. Una volta tiepido ho spolverizzato con dello zucchero a velo.

In realtà la ricetta originale non prevede la previa cottura delle mele, ossia dice di riempire lo strudel con le mele crude, io però non amo che la mela nello strude rimanga croccante e quindi preferisco cuocerla un pochino prima di infornare. De gustibus si dice…voi fate come più vi piace! Il sapore però è ottimo in entrambi i casi…

Alla prossima e buona domenica a tutti! ;)

7 commenti:

  1. Ti assicuro che il tuo strudel mi va benissimo anche in Primavera!
    Buona domenica
    Z&C

    RispondiElimina
  2. ;) visto che ne è avanzato metà oggi pomeriggio ho fatto anche la crema...così questa sera me ne sparo un'altra fetta! Giusto per non farsi mancare nulla...

    RispondiElimina
  3. Un dessert meraviglioso, un saluto

    RispondiElimina
  4. mio marito impazzirebbe di gioia per una ricetta cosi.....mi devo decidere a farla! Ora è giunto il momento!
    Buona domenica

    RispondiElimina
  5. Prova prova, è facilissimo!!! ;) Vedrai che tuo marito sarà soddisfatto...
    Buona domenica anche a te!

    RispondiElimina
  6. Ciao che delizia...lo strudel è una mia passione ed hai fatto pure la pasta...che brava...complimenti e buona giornata

    RispondiElimina